Panettone vegan ” Veggyttone”

Ricordo ancora la prima volta che decisi di provare a fare il panettone in casa, ero sicura mi sarebbe venuto una sorta di dolce informe e dal dubbio sapore. Anche quella volta io e Tommasino eravamo insieme… solo che allora era nella pancia. Ricordo quel Natale ricco di preoccupazioni e impastare anche in quell’occasione fu davvero terapeutico!
Il risultato fu eccellente e del tutto inaspettato e, ovviamente quello fu solo il primo di una lunghissima serie, tanto che decisi di dargli un nome tutto nostro: Panettone vegan “veggyttone”.
Se volete anche voi saltellare increduli ed euforici per la cucina dovete assolutamente cimentarvi, in realtà è più facile di ciò che sembra!

DifficoltàElevata

Il panettone è un tipico dolce milanese, viene ottenuto da un impasto lievitato, al quale si aggiungono frutta candita, scorzette di arancio e cedro in parti uguali, e uvetta.
Oggi ve lo propongo in una fantastica versione vegetale, che non ha assolutamente nulla da invidiare al classico panettone milanese: eccovi il mio "Veggyttone"!

Dosi per:6 porzioni
Preparazione10 oreCottura45 minutiTempo totale10 ore 45 minuti
PANETTONE VEGAN VEGGYTTONE Ingredienti: (dosi per uno stampo da 1 kg)
Per il primo impasto
 400 g farina di farro
 200 g di latte vegetale
 80 g di lievito madre / 2 grammi di lievito di birra secco
 80 g di margarina bio palm oil free
 110 g di zucchero di canna
Per il secondo impasto
 Tutto il primo impasto
 30 g di farina
 30 g di margarina veg
 1 cucchiaio di zucchero di canna
 80 g di arancia candita
 60 g di gocce di cioccolato fondente
 pizzico di cannella
 semi di 1/2 bacca di vaniglia
PANETTONE VEGAN VEGGYTTONE Procedimento:
1

Iniziamo rinfrescando il nostro lievito madre, che dovrà essere utilizzato al raddoppio/collasso.
Se invece vogliamo procedere con il lievito di birra, in una ciotolina mescoliamo 50 g di acqua minerale e 50 g di farina (presi dal totale) e i 2 grammi di lievito, copriamo e lasciamo raddoppiare di volume.
 
 

2

Nella ciotola della planetaria setacciamo la farina, uniamo lo zucchero e il lievito madre/lievitino raddoppiato, infine il latte vegetale (freddo di frigo)
 

3

Azioniamo la planetaria e, quando l’impasto risulterà omogeneo, uniamo la margarina a pezzetti.
Impastiamo fino a incordatura, se necessario fermiamo più volte l'apparecchio per evitare che l'impasto si riscaldi eccessivamente.
 

4

Una volta incordato (quando inizierà a staccarsi dalle pareti della ciotola) ribaltiamo l’impasto sulla spianatoia, formiamo una palla con le mani (pirlatura), mettiamo a lievitare in una ciotola leggermente unta e lasciamo raddoppiare di volume (ci vorranno circa 5 ore).

5

Una volta raddoppiato, mettiamo nuovamente l'impasto nella planetaria e uniamo in questo ordine: la farina, lo zucchero, la restante margarina poco alla volta, gli aromi e le sospensioni (canditi, uvetta o ciò che preferiamo).
Portiamo nuovamente ad incordatura.
 

6

Ribaltiamo quindi sul piano di lavoro, pirlando l'impasto formiamo una bella pallina e inseriamola nello stampo da panettone. lasciamolo lievitare a 26/28° nel forno con luce accesa, fino a che non sarà a 2 cm sotto il bordo dello stampo.
 

7

A questo punto incidiamo a croce con un bisturi la cupola del nostro panettone e mettiamoci al centro un ricciolo di margarina.
 

8

Inforniamo a forno già caldo a 180° statico per circa 45 minuti.
Per capire meglio quando sarà cotto all'interno ed evitare che si asciughi troppo, dobbiamo con un termometro da cucina misurare la temperatura al cuore che non dovrà superare i 95°.
 

9

Sforniamo il nostro vegyttone e infilziamone la base con 2 aghi da maglia, quindi lasciamolo ribaltato a testa in giù fino a completo raffreddamento (circa 8-10 ore)
 

questa immagine rappresenta panettone vegan veggyttone ricetta di pasticciandoconlafranca

PANETTONE VEGAN VEGGYTTONE Consiglio:
10

Una volta ben raffreddato conserviamolo chiuso in un sacchetto di plastica grande per alimenti. Se fatto con lievito madre resisterà ottimo fino a 1 mese, con lievito di birra massimo una settimana. In quest'ultimo caso consiglio di vaporizzare all'interno della confezione alcol per liquori, questo impedirà la formazione di muffe.
Con un bel fiocco, o una scatola è una meravigliosa idea regalo!

questa immagine rappresenta panettone vegan veggyttone ricetta di pasticciandoconlafranca

Ingredienti

PANETTONE VEGAN VEGGYTTONE Ingredienti: (dosi per uno stampo da 1 kg)
Per il primo impasto
 400 g farina di farro
 200 g di latte vegetale
 80 g di lievito madre / 2 grammi di lievito di birra secco
 80 g di margarina bio palm oil free
 110 g di zucchero di canna
Per il secondo impasto
 Tutto il primo impasto
 30 g di farina
 30 g di margarina veg
 1 cucchiaio di zucchero di canna
 80 g di arancia candita
 60 g di gocce di cioccolato fondente
 pizzico di cannella
 semi di 1/2 bacca di vaniglia

Indicazioni

PANETTONE VEGAN VEGGYTTONE Procedimento:
1

Iniziamo rinfrescando il nostro lievito madre, che dovrà essere utilizzato al raddoppio/collasso.
Se invece vogliamo procedere con il lievito di birra, in una ciotolina mescoliamo 50 g di acqua minerale e 50 g di farina (presi dal totale) e i 2 grammi di lievito, copriamo e lasciamo raddoppiare di volume.
 
 

2

Nella ciotola della planetaria setacciamo la farina, uniamo lo zucchero e il lievito madre/lievitino raddoppiato, infine il latte vegetale (freddo di frigo)
 

3

Azioniamo la planetaria e, quando l’impasto risulterà omogeneo, uniamo la margarina a pezzetti.
Impastiamo fino a incordatura, se necessario fermiamo più volte l'apparecchio per evitare che l'impasto si riscaldi eccessivamente.
 

4

Una volta incordato (quando inizierà a staccarsi dalle pareti della ciotola) ribaltiamo l’impasto sulla spianatoia, formiamo una palla con le mani (pirlatura), mettiamo a lievitare in una ciotola leggermente unta e lasciamo raddoppiare di volume (ci vorranno circa 5 ore).

5

Una volta raddoppiato, mettiamo nuovamente l'impasto nella planetaria e uniamo in questo ordine: la farina, lo zucchero, la restante margarina poco alla volta, gli aromi e le sospensioni (canditi, uvetta o ciò che preferiamo).
Portiamo nuovamente ad incordatura.
 

6

Ribaltiamo quindi sul piano di lavoro, pirlando l'impasto formiamo una bella pallina e inseriamola nello stampo da panettone. lasciamolo lievitare a 26/28° nel forno con luce accesa, fino a che non sarà a 2 cm sotto il bordo dello stampo.
 

7

A questo punto incidiamo a croce con un bisturi la cupola del nostro panettone e mettiamoci al centro un ricciolo di margarina.
 

8

Inforniamo a forno già caldo a 180° statico per circa 45 minuti.
Per capire meglio quando sarà cotto all'interno ed evitare che si asciughi troppo, dobbiamo con un termometro da cucina misurare la temperatura al cuore che non dovrà superare i 95°.
 

9

Sforniamo il nostro vegyttone e infilziamone la base con 2 aghi da maglia, quindi lasciamolo ribaltato a testa in giù fino a completo raffreddamento (circa 8-10 ore)
 

questa immagine rappresenta panettone vegan veggyttone ricetta di pasticciandoconlafranca

PANETTONE VEGAN VEGGYTTONE Consiglio:
10

Una volta ben raffreddato conserviamolo chiuso in un sacchetto di plastica grande per alimenti. Se fatto con lievito madre resisterà ottimo fino a 1 mese, con lievito di birra massimo una settimana. In quest'ultimo caso consiglio di vaporizzare all'interno della confezione alcol per liquori, questo impedirà la formazione di muffe.
Con un bel fiocco, o una scatola è una meravigliosa idea regalo!

questa immagine rappresenta panettone vegan veggyttone ricetta di pasticciandoconlafranca

Panettone vegan ” Veggyttone”

Se provi le mie ricette non dimenticarti di scrivermi la tua opinione e mandarmi le tue foto che ricondividerò sulla mia pagina Instagram e Facebook!

2 Commenti

  1. Alessandra 21 Dicembre 2019 alle 15:09

    Salve
    Con cosa si può sostituire il lievito madre? Con il poolish? Che quantità?
    Grazie

    RISPONDI
    1. Franca 21 Dicembre 2019 alle 22:14

      Buonasera Alessandra, io ho sempre fatto panettoni e pandori con il lievito madre. Non ho mai provato con il poolish. Farei una Biga con 100 g di farina 50 di acqua e 3 grammi di lievito, impastata e fatta maturare 12/18 ore ad una temperatura piu o meno costante di 18 gradi centigradi.

      RISPONDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *