Yogurt Vegetale fatto in casa

Lo Yogurt vegetale fatto in casa senza yogurtiera è un altro tassello che va ad aggiungersi nel mio fantastico mondo della Fermentazione!
Autoprodurre con 2 sempici ingredienti e a costo bassissimo, i prodotti che normalmente acquistiamo a caro prezzo, con tonnellate di imballaggi, è un gran passo avanti!
Molti penseranno di non avere tempo, o che sia difficile. Ebbene: vi sbagliate! Infatti non vi è nulla di più semplice e veloce.
E le caratteristiche che più vi colpiranno saranno la cremosità e il suo gusto delizioso: già perchè lo yogurt fatto in casa è super buonissimo!
Ormai lo yogurt vegetale fatto in casa è diventata la mia colazione estiva preferita insieme a frutta fresca e secca. Non che l’ingrediente principe di cheesecake e deliziosi Plumcakes!
E se ve la siete persa… per la rubrica auto produzione, date un’occhiata alla mia ricetta della Ricotta Vegetale Home made

DifficoltàBassa

Dosi per:8 porzioni
Preparazione5 minuti
YOGURT VEGETALE FATTO IN CASA Ingredienti:
Dose per 6/8 vasetti
 1 l di latte di soia senza zucchero, nè aromi
 125 g di yogurt di soia bianco bio (senza zucchero nè aromi) * questo servirà solo la prima volta, le successive potrete usare 3 cucchiai dello yogurt che avrete autoprodotto
YOGURT VEGETALE FATTO IN CASA Procedimento:
1

Per prima cosa sterilizziamo i vasetti nei quali intendiamo mettere lo yogurt a fermentare, facendoli bollire per 5 minuti. Facciamoli intiepidire capovolti su un canovaccio pulito.
 

2

In una pentola versiamo il latte di soia e poniamola sul fuoco fino a che non sarà tiepido ( se avete un termometro da cucina, la temperatura ideale è 35/38 gradi).
 

questa immagine rappresenta lo yogurt vegetale fatto in casa ricetta di pasticciandoconlafranca

3

Spegniamo il fuoco e aggiungiamo 1 vasetto di yogurt di soia bianco senza zucchero** e mescoliamo per bene con una frusta.
(Lo yogurt acquistato ovviamente, ci servirà solo la prima volta. Le successive, basteranno 3 cucchiai dello yogurt che avremo preparato e messo da parte in frigo).
 

4

Ora poniamo nei vasetti, facendo attenzione che si siano intiepiditi e chiudiamo il coperchio.
 

5

Scaldiamo il forno con funzione ventilato al minimo della temperatura. Poi spegniamo e lasciamo solamente la lucina del forno accesa.
Questa operazione potete ometterla se avete la yogurtiera --->in quel caso poniamo i barattolini direttamente all'interno di essa.
 

6

Lasciamo i nostri yogurt vegetali in forno dalle 8 alle 10 ore, senza muoverli ne toccarli. Poi riponiamoli in frigo. Una volta freddi sono pronti da consumare!
 

7

Se vogliamo uno yogurt ancor più denso mettiamolo in un colino rivestito con un telo e facciamo colare lo yogurt per alcune ore fino a che non avremo raggiunto la densità desiderata.
 

questa immagine rappresenta lo yogurt vegetale fatto in casa ricetta di pasticciandoconlafranca

8

La nostra colazione o merenda dei campioni a base di yogurt vegetale fatto in casa con frutta fresca e secca è pronta!
 

YOGURT VEGETALE FATTO IN CASA Consiglio:
9

** Attenzione il requisito senza zucchero e senza aromi è fondamentale per la buona riuscita della fermentazione, leggete quindi bene le etichette!
Non dimenticate di tenere da parte 3 cucchiai di yogurt vegetale per fermentare i successivi yogurt!
Si conservano in frigorifero chiusi per 6 giorni massimo.

Ingredienti

YOGURT VEGETALE FATTO IN CASA Ingredienti:
Dose per 6/8 vasetti
 1 l di latte di soia senza zucchero, nè aromi
 125 g di yogurt di soia bianco bio (senza zucchero nè aromi) * questo servirà solo la prima volta, le successive potrete usare 3 cucchiai dello yogurt che avrete autoprodotto

Indicazioni

YOGURT VEGETALE FATTO IN CASA Procedimento:
1

Per prima cosa sterilizziamo i vasetti nei quali intendiamo mettere lo yogurt a fermentare, facendoli bollire per 5 minuti. Facciamoli intiepidire capovolti su un canovaccio pulito.
 

2

In una pentola versiamo il latte di soia e poniamola sul fuoco fino a che non sarà tiepido ( se avete un termometro da cucina, la temperatura ideale è 35/38 gradi).
 

questa immagine rappresenta lo yogurt vegetale fatto in casa ricetta di pasticciandoconlafranca

3

Spegniamo il fuoco e aggiungiamo 1 vasetto di yogurt di soia bianco senza zucchero** e mescoliamo per bene con una frusta.
(Lo yogurt acquistato ovviamente, ci servirà solo la prima volta. Le successive, basteranno 3 cucchiai dello yogurt che avremo preparato e messo da parte in frigo).
 

4

Ora poniamo nei vasetti, facendo attenzione che si siano intiepiditi e chiudiamo il coperchio.
 

5

Scaldiamo il forno con funzione ventilato al minimo della temperatura. Poi spegniamo e lasciamo solamente la lucina del forno accesa.
Questa operazione potete ometterla se avete la yogurtiera --->in quel caso poniamo i barattolini direttamente all'interno di essa.
 

6

Lasciamo i nostri yogurt vegetali in forno dalle 8 alle 10 ore, senza muoverli ne toccarli. Poi riponiamoli in frigo. Una volta freddi sono pronti da consumare!
 

7

Se vogliamo uno yogurt ancor più denso mettiamolo in un colino rivestito con un telo e facciamo colare lo yogurt per alcune ore fino a che non avremo raggiunto la densità desiderata.
 

questa immagine rappresenta lo yogurt vegetale fatto in casa ricetta di pasticciandoconlafranca

8

La nostra colazione o merenda dei campioni a base di yogurt vegetale fatto in casa con frutta fresca e secca è pronta!
 

YOGURT VEGETALE FATTO IN CASA Consiglio:
9

** Attenzione il requisito senza zucchero e senza aromi è fondamentale per la buona riuscita della fermentazione, leggete quindi bene le etichette!
Non dimenticate di tenere da parte 3 cucchiai di yogurt vegetale per fermentare i successivi yogurt!
Si conservano in frigorifero chiusi per 6 giorni massimo.

Yogurt Vegetale fatto in casa

Se provi le mie ricette non dimenticarti di scrivermi la tua opinione e mandarmi le tue foto che ricondividerò sulla mia pagina Instagram e Facebook!

10 Commenti

  1. Alessandra 29 Giugno 2020 alle 15:25

    Ciao! ti volevo chiedere che marca di yogurt usi x iniziare il procedimento.. è veramente difficile trovarli al naturale..altra cosa: temperatura del forno. Al minimo intendi 50 gradi?i vasetti sono ermetici?? grazie mille 😃😃

    RISPONDI
    1. Franca 30 Giugno 2020 alle 18:30

      Ciao Alessandra, io uso o Sojasun naturale oppure Sojade naturale. Si accendi al minimo sui 50/60 gradi per un minuto, poi spegni e lasci solo la lucina accesa. i vasetti si sono i bormioli

      RISPONDI
  2. Francesca 29 Giugno 2020 alle 16:40

    Wow! Sai che sono settimane che non trovo lo yogurt bianco naturale senza zuccheri? Forse tutti i vegani stanno provando a farsi lo yogurt o qualche formaggio!! 😀

    RISPONDI
    1. Franca 30 Giugno 2020 alle 18:32

      ma dai? io lo trovo sempre sia al lidl della Sojasun, oppure all’eurospin natura e bonta. Ancora all’ipercoop valsoia naturale. infine al naturasi il sojade naturale

      RISPONDI
  3. C. 13 Luglio 2020 alle 22:13

    Fotografie stupende, complimenti!

    RISPONDI
    1. Franca 14 Luglio 2020 alle 13:10

      Grazie di Cuore! buona giornata Claudia

      RISPONDI
  4. Elisabetta 21 Gennaio 2021 alle 11:32

    Ciao!
    Ho una domanda sul forno… io purtroppo non ho l’opzione per lasciare la lucina accesa: come faccio?
    Grazie mille, per ogni singola gustosissima ricetta! Il tuo blog è il mio nuovo preferito in assoluto!
    Elisabetta

    RISPONDI
    1. Franca 21 Gennaio 2021 alle 12:14

      Grazie Elisabetta per il tuo graditissimo apprezzamento!
      Dunque per ovviare al problema, giorni fa ho sperimentato la fermentazione in borraccia termica. Se hai una borraccia che tiene il calore per almeno 12 ore, fai scaldare il latte, non superando mai i 40 gradi (un po’ più che tiepido). Poi trasferiscilo nella borraccia termica, chiudi bene e avvolgila in una coperta, controlla dopo 8 ore e vedi se si è addensato. Puoi tenerlo così massimo 10/12 ore, poi rischia di inacidirsi.

      RISPONDI
  5. Simo 5 Febbraio 2021 alle 06:42

    è possibile anche farlo con altri tipi di bevande vegetali?

    RISPONDI
    1. Franca 5 Febbraio 2021 alle 17:48

      Ciao Simo bevanda di mandorla o soia. Per altre bevande servono fermenti appositi e addensanti

      RISPONDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *